Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Privacy e cookie policy

Accedi

Entra nel sito

Username
Password *
Ricordami

Rum Stile Inglese

demerara rum

Si riconoscono in questo stile ovviamente i Rum di ex colonie Inglesi, cioè principalmente quattro: Jamaica, Barbados, Trinidad, Guyana ai quali si aggiungono tutte le altre isolette e paesi con ascendente britannico. Per maggiore permanenza e radicamento nei Caraibi lo stile inglese è difficile da sintetizzare, tanto che le provenienze hanno quasi stili differenti tra loro.

Royal Navy rum

La cosa che li accomuna è una grande attenzione per la fermentazione, la distillazione (con tecniche derivanti ovviamente dal know how del whisky) e l’ invecchiamento che in questo caso avviene in botti che ospitavano in precedenza Bourbon o whisky scozzese. Aromi più intensi, corpo più pieno, complessità maggiore, spesso ricchi di profumi pungenti e a volte Rum “difficili”, ma che poi affascinano e convincono anche l’inesperto. Sempre con eleganza ed equilibrio, lo stile Britishrum di grande carattere ed identità precisa. Tornando ai 4 principali paesi che identificano questo stile scopriamo che: la Jamaica produce rum sempre con aromi più marcati, forti, e fa dell’intensità la sua carta vincente. Barbados ha rum equilibrati ed eleganti, Trinidad molto  più morbidi e legnosi. Infine, un’ attenzione particolare ai Rum della Guyana Inglese, i cosiddetti Demerara, uno stile trasversale, che comprende moltissimi tipi di distillazione dentro di sé e che regala forse le migliori qualità di Rum al mondo.


Indietro Avanti »